Dighe – seconda parte

Forse le dighe sono fatte per crollare.

Forse non avrebbero dovuto essere costruite in principio.

Un fiume attraversa le tue terre. Con dolce intelligenza, ha scelto il percorso più naturale e placido per correre verso il mare. Ora, a tutta questa tranquilla sapienza tu opponi la tua bruta diga. Non importa il motivo della tua azione, l’atto in se suona già errato, vero?

Allora, direte voi, dovremmo lasciare che tutto ci cada addosso, senza nulla fare, senza nulla costruire, come statue sotto la pioggia? No. Ma forse il fiume poteva, con piccolo sforzo, essere deviato, magari temporaneamente, per poi farlo ritornare al suo percorso. Così la sua forza imprigionata non sarebbe montata contro di voi fino a diventare impossibile da contenere, e il fiume non avrebbe distrutto tutto ciò che avevate caro. Le dighe sono fatte per essre spazzate via. I muri per crollare. La vostra ostinata risoluzione per piegarsi.

Resistere è un concetto imbecille.

Advertisements

About sonounuovo

sono un uovo
This entry was posted in massimi sistemi, ripieno. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s