Monthly Archives: July 2011

Sì, viaggiare

Vogliamo viaggiare per mollare il vecchio e trovare il nuovo. Peccato che sia praticamente impossibile. Per un motivo molto semplice: nella nuova città o nella nuova nazione e persino nel nuovo pianeta farai all’incirca le stesse cose, cercherai suppergiù lo … Continue reading

Posted in massimi sistemi, polpette di tai chi per il vivere moderno | Tagged , , | Leave a comment

Piove

Piove. Si aprono le divine mitragliatrici. Dio ci dimostra, in tutta la sua magnificenza, quanto gli stiamo sul cazzo.

Posted in ripieno | Leave a comment

Viaggio di ritorno

Mi piacciono i treni perché sono dei grandi creatori causali di situazioni. Emigrante, ho fatto il viaggio di ritorno vicino a due aspiranti emigranti: c’era una ragazza psicologa che era andata a parma a fare un colloquio, e un ragazzo … Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , , , , | Leave a comment

L’alieno

C’è un alieno, tra voi. Voi non ve ne accorgete. Vi siede vicino sul treno, nella metro. È davanti a voi nella fila al supermercato. Sembra umano ma non lo è: è un alieno. Di aspetto è completamente umano. Non … Continue reading

Posted in ripieno | Leave a comment

Diverso

Consideriamo ignorante chi ne ha letto un libro meno di noi, e un odioso snob chi ne ha letto uno di più. Vorremmo qualcuno che fosse esattamente come noi, ma lo odieremmo con tutte le nostre forze, non perdonandogli di … Continue reading

Posted in massimi sistemi, ripieno | Leave a comment

Polpette di Tai Chi – Dopo

“Non devi pensare a dopo.” Sono su una gamba, in equilibrio precario, in transizione tra una posizione e l’altra, le braccia arcuate (“tondo”, con le parole della mia maestra) e sto onestamente pensando a quando finalmente metterò giù il piede, … Continue reading

Posted in polpette di tai chi per il vivere moderno | 1 Comment