Memento Elena

Elena beve un poco di birra. Beve chinandosi un poco avanti, allungando il collo, o almeno, io la vedo così.

Elena si muova a scatti, scherzando dico che non ha linee curve. Ex metallara, riesce a dire “wyoming” con un rutto senza problemi.

“Mentre stavo pensando se farmi questo tatuaggio” dice, accennando al polso dove il tatuaggio le ricorda di vivere appieno “faccio un sogno. Sogno di essere in una città gialla, e ad un certo punto, viene bombardata con cadaveri. E i cadaveri erano così tanti che in tutta la città si era creato un enorme mercato dove ti vendevano pezzi di cadavere, e io non li volevo prendere, ma loro insistevano così tanto che io sono scappata, e loro mi inseguivano e mi dicevano “tu devi portare un pezzo di cadavere, perché ti devi ricordare cosa significa essere morti.””
Elena alza la mano. La manica scende un poco, il polso viene scoperto, e sul polso c’è un tatuaggio che le ricorda di vivere appieno. Potresti scambiarlo per un braccialetto, e il braccialetto ha  una scritta.
“Memento Mori”, dice la scritta.

Advertisements

About sonounuovo

sono un uovo
This entry was posted in momenti da ricordare and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s