Le bizzarre recensioni del dottor Mezzatesta – Solo per oggi

image

Elena dei Dinosauri era volata come Superman dalla bicicletta, spalmandosi sull’asfalto con un braccio in avanti, proteso verso il futuro ed un lampione. Attribuì l’acrobazia alle rotaie del tram, storiche arcinemiche di ogni veicolo a due ruote; esiste la possibilità che il vino e le birre abbiano avuto una parte di colpa.
Il giorno dopo mi contatta: quando parti per andare a teatro?
Cazzo, son già le 3, e Francesca, la brava autrice di Midia e Remidia, mi aveva invitato ad uno spettacolo in duomo, alle 4.
Ed io non abito esattamente in Duomo.
Parto tra poco, dico ad Elena dei Dinosauri, il tempo o di una doccia.
Prima mi accompagni in farmacia? Mi fa lei. Ieri ho avuto dei problemi di atterraggio. Faremo tardi, mi dico.
Sto per entrare in doccia, quando ricevo una messaggio su fb di un’altra mia amica.
“Mezzatesta” mi chiede “hai mai pensato al suicidio?”
Faremo senz’altro tardi.

Le farmacie di Bovisa son chiuse, e decidiamo di rimandare a dopo lo spettacolo.
Elena ha un’ala ferita, che non riesce ad alzare.  E’ da ieri che gli dico di andare a farsi vedere.  Sul treno gli lego una felpetta a mo’ di fascia per sorreggerla. Sembriamo usciti da un film di guerra.

image

In metro mi sbrocca perché non ho idea di dove sia il teatro dei filodrammatici, cosa che prendo come un indizio di buona salute. Chiediamo ad un tizio con l’iPhone dallo schermo crinato, e questo ci da’ delle indicazioni che Elena dei Dinosauri con il suo istinto migratorio comprende (tutti sanno che gli uccelli sono i discendenti dei grandi rettili preistorici)
Arriviamo al teatro, vicino alla Scala. Qui potete vedere il palco ed il mio collega, il dottor Mezzodito.

image

Riconosco tra il pubblico un’attrice di ReMidia, che saluto. Lei mi risaluta, interrogativa. Ecco una sua foto nel palco VIP.

image

Un gigante si siede davanti ad Elena dei Dinosauri. Elena appoggia il braccio sul bracciolo, e lo spettacolo comincia.

solo per oggi

Di cosa parla? Non ve lo dico. Non è importante. Vi dico però che ha qualche sprazzo surreale, ma contenuto. Se Midia e Remidia rimbalzavano di assurdo in assurdo in maniera esponenziale, “Solo per oggi” sfiora i confini dell’improbabile per ritornare a ripiegarsi subito nel quotidiano, nell’anima delle protagoniste interpretate da due attrici che dire brave è dir poco. Si ride, parecchio, ma si è anche toccati, i due personaggi diventano veri, diventano persone, ed il trucco del teatro è riuscito.
Per dirvi, accanto a noi son seduti dei ragazzetti milanesi che sembrano usciti da uno spettacolo dei soliti idioti, e alla fine applaudono anche loro.
Soddisfatti io ed Elena andiamo alla farmacia in Duomo.
“Bah” dice il farmacista, “io andrei al pronto soccorso”. Mi trattengo dallo schiaffeggiare lei, i suoi dinosauri e la sua testa dura.
Questo sono io al Fatebenefratelli.

image

Elena è dentro, ad arrossire mentre l’infermiere gli toglie maglietta catenina e reggiseno, e a discutere del figlio dell’infermiere andato al concerto degli iron maiden, e che si pagherà da bere con il bagarinaggio.

Io rifletto sulle frasi ricorrenti dello spettacolo che ho appena visto. Lo facciamo tutti, ma pochi ci fanno caso: utilizziamo pochissime frasi ed espressioni, quasi sempre le stesse, che ci caratterizzano con forza.   “Non voglio disturbare ma alla fine disturbo sempre” ripete una dei personaggi. Non è solo un bel tocco, è come i personaggi scendono dal palco e ti accompagnano a casa.

Vicino a me si siede una tipa carina.

image

Mentre mi chiedo se funzionerebbe un approccio al pronto soccorso, esce Elena. E’ rotto. Mi dice.

image

Mi trattengo dal picchiare lei e i suoi dinosauri.

Advertisements

About sonounuovo

sono un uovo
This entry was posted in le bizzarre avventure del dottor Mezzatesta, Le bizzarre recensioni del dottor Mezzatesta and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s